MUTUI A CATTIVI PAGATORI

I mutui a cattivi pagatori sono in genere difficili da erogare per qualsiasi istituto di credito. Concedere un mutuo per cattivi pagatori normalmente viene considerato un rischio, e per questo prima di poter decidere per una concessione del prestito, vengono fatti diversi controlli sul soggetto richiedente ed eventualmente richieste moltissime garanzie.
E’ sufficiente infatti aver ritardato in passato il pagamento di una rata per vedersi negare un finanziamento, ed anche il mutuo.

– Qual’è la peculiarità dei mutui a cattivi pagatori?

Il mutuo a cattivo pagatore non è erogabile se il soggetto ha avuto problemi con prestiti o mutui nei mesi precedenti, oppure se il cliente risulta protestato, ossia non ha fatto fronte ad un pagamento di una rata del mutuo, o un assegno, o una cambiale. Queste persone vengono iscritte ad una centrale rischi, elenco che gli istituti di credito consultano sempre prima di concedere una qualunque forma di finanziamento.


Per tali motivi diventa difficile concedere un mutuo per cattivi pagatori, in quanto la loro affidabilità creditizia è deteriorata.
I mutui a cattivi pagatori sono ancora più difficili da ottenere se il cliente risulta protestato.
Ad oggi, purtroppo non ci sono banche o società finanziarie che concedano un mutuo ai protestati. L’unica soluzione rimane il ristabilire la buona condotta creditizia col risanamento di tutti i debiti, ed attendere il tempo stabilito di un anno dalla cessazione della situazione debitoria per richiedere la cancellazione e la successiva riabilitazione al credito.
Tuttavia le uniche soluzioni per i soggetti iscritti alla centrale rischi di ottenere i mutui per cattivi pagatori, sono le cambiali mensili mediante un prestito cambializzato, oppure tramite fidejussioni, o, per chi ha uno stipendio fisso, la cessione del quinto dello stipendio.
Si deve dire, pero’, che questi metodi non possono essere considerati dei mutui per cattivi pagatori veri e propri ed utili all’acquisto di abitazioni o immobili, in quanto gli istituti finanziari difficilmente possono erogare somme elevate, e quindi si tratterà di capitali insufficienti all’acquisto di una casa.
In breve, anche se il mutuo per cattivi pagatori nel suo aspetto non è del tutto possibile, ottenere prestiti di importi ridotti è relativamente più semplice, mediante la formula della delega di pagamento o della cessione del quinto dello stipendio, o tramite i prestiti personali a garanzia cambiaria, esclusi, pero’ i protestati, i più penalizzati dal punto di vista economico.

Mutui a cattivo pagatore aggiornato il 21 Marzo 2017

Vai alla home: Finanziamenti Prestiti Online