PRESTITI SENZA INTERESSI

I prestiti senza interessi rappresentano un’interessante tipologia di finanziamento, probabilmente il più ambito e ricercato dai consumatori.

– Cosa sono i prestiti senza interessi?

I prestiti senza interessi sono finanziamenti privi di interessi passivi, generalmente concessi da Enti Pubblici o organizzazioni no profit, unici finanziatori che pessono appunto rinunciare al profitto dato dagli interessi stessi. E’ infatti molto difficile che un istituto di credito, come banche o finanziarie decidano di erogare prestiti senza interessi, in quanto questi rappresentano per loro la fonte di guadagno.

– Come vengono regolati i prestiti senza interessi?

I prestiti senza interessi, se concessi da Enti Pubblici, sono anche conosciuti come prestiti d’onore e sovente vengono concessi senza interessi o con interessi bassissimi, inoltre il capitale molte volte non deve essere restituito. Gli Enti Pubblici che concedono prestiti senza interessi a fondo perduto sono in genere la Comunità Europea, o lo Stato, ma anche realtà più piccole come Regione, Provincia o Comuni.

– A chi vengono concessi i prestiti senza interessi?

In genere i destinatari dei prestiti senza interessi sono i giovani che intendono avviare un’attività imprenditoriale, o ad imprese con progetti utili allo sviluppo economico del territorio in cui sono situate. I prestiti senza interessi concessi dagli Enti Pubblici vengono erogati senza elevati tassi proprio per perseguire precise politiche legate allo sviluppo occupazionale. Ecco che si evince che il prestito senza interessi può esistere esclusivamente per sostenere progetti utili alla comunità in termini di sviluppo economico, ma mai per liquidità personale.

– Quali sono le condizioni dei prestiti senza interessi concessi dagli Enti Pubblici?

Quando si ottiene un prestito senza interessi, se concesso da Enti Pubblici, sarà una banca convenzionata a mediare il finanziamento. Essa erogherà la somma capitale, mentre la quota di interessi verrà sostenuta dall’Ente Pubblico: in pratica, il destinatario penserà a rimborsare il capitale ottenuto secondo condizioni, spesso a fondo perduto interamente o in parte, mentre l’Ente verserà la quota di interessi.

– Quali sono esempi di prestiti senza interessi di uso comune?

Oltre ai prestiti senza interessi concessi dagli Enti, ogni giorno possiamo trovare forme di prestito senza interessi, o anche a interessi zero. Si tratta delle proposte commerciali di molte catene di negozi o della grande distribuzione, che sovente offrono merce da acquistare a rate, su cui appunto è posta la condizione di essere a zero interessi. Su questa tipologia di prestito al consumo a interessi zero, nonostante il tasso reale al cliente indicato sul contratto sia zero, ci sarà l’esborso degli interessi da parte della società che vende il bene e che si sostituisce al cliente.
Da menzionare anche i piccoli prestiti senza interessi offerti da organizzazioni religiose alle persone in difficoltà, forme di microcredito che vengono in aiuto agli svantaggiati senza lucro.

Prestiti senza interessi aggiornato il 21 Marzo 2017

Vai alla home: Finanziamenti Prestiti Online