PRESTITO SOCIALE

Una nuova forma di finanziamento sta prendendo sempre più spazio nel mercato economico. Si tratta del prestito sociale, o social lending. Il prestito sociale può rappresentare una soluzione alternativa ai finanziamenti tradizionali, ma è in grado di abbattere i costi e di aumentare la trasparenza sui movimenti, in quanto mette direttamente in contatto tra loro sia i richiedenti che i prestatori.

– Come funziona il prestito sociale?

Con la definizione inglese social lending (prestito sociale) si va a definire appunto un prestito da parte di un privato verso un altro privato, tramite il web, a titolo di prestito personale.
Grazie a questo tipo di diffusione mediante contatto rete, può anche essere denominato prestito peer-to-peer.
Va detto che comunque il prestito sociale è regolato da una sorta di cooperativa, che gestisce il social lending, e questo è un fatto assolutamente necessario, onde evitare situazioni di morosità e far sì che ogni operazione venga effettuata dai soci in modo sicuro e tutelato.
I prestiti sociali sono quindi fondati sulla creazione di una comunità, in cui chi presta denaro e chi lo richiede sono collegati direttamente tra loro senza intermediari, e possiedono la libertà di interagire.

– Quale prestito sociale è il più vantaggioso

Non essendoci intermediari o fattori esterni, il grande vantaggio del prestito sociale online è il poter raggiungere condizioni generali relative ai tassi ed agli interessi, decisamente vantaggiosi per entrambe le parti. Chi richiederà il prestito sociale avrà tassi decisamente più bassi e convenienti dei tradizionali istituti di credito, chi lo presta potrà godere di interessi a suo vantaggio.
Quando ci si iscrive ad una delle comunità che formano un social lending, ad ogni utente viene assegnato un rating, ossia un livello di affidabilità del soggetto, che più sale, più si abbassano i tassi, questo per compensare il livello di rischio assunto specie da chi assume il ruolo di prestatore.

– Come vengono regolati i pagamenti delle rate?

Ad ogni modo, nel caso di insolvenze e morosità, anche nel prestito sociale online, la società che lo gestisce si attiva velocemente con un programma di recupero crediti.
L’utente iscritto che si proporrà come prestatore di denaro in un prestito sociale, potrà godere della possibilità di studiare l’andamento economico definito all’interno della comunità del social lending, ed in base ai dati raccolti potrà decidere la categoria in cui inserirsi. Le categorie dei prestatori possono variare in base al tasso che si vuole applicare, alla durata del prestito ed al capitale che si intende mettere a disposizione agli altri iscritti al social lending. Generalmente nei prestiti sociali si può mettere a disposizione dai 100 euro ai 50.000 euro, con tempi di restituzione che variano dai 12 ai 36 mesi, ed il capitale può essere messo direttamente a disposizione del richiedente mediante bonifico.

– Cosa fare per richiedere un prestito sociale online?

Chi, al contrario, desidera richiedere un prestito sociale a queste comunità di social lending online, dovrà necessariamente superare i controlli necessari da parte della gestione della comunità, che in base ai dati obbligatori forniti all’iscrizione, valuterà se il soggetto è abilitato ad ottenere il prestito sociale. In caso affermativo, si potrà procedere all’iter, che, nel caso dei nuovi iscritti, permetterà un inizio moderato, con capitali dai 1500 euro ai 15000 euro al massimo.
In genere i social lending o prestiti sociali on-line permettono agli iscritti di poter variare il loro ruolo, ossia chi è un prestatore può diventare richiedente e viceversa. Ai fini dell’iscrizione, inoltre, è sempre necessario avere un conto bancario o postale e, specie i richiedenti, dimostrare di avere un reddito da lavoro dipendente o autonomo atto a scongiurare la possibilità di insolvenza.
Il prestito sociale, essendo una forma di finanziamento online, come una normale comunità del web darà la possibilità di interagire agli utenti iscrivendosi e rendendosi riconoscibili con un nickname abbinato ad una password, in modo davvero semplice da effettuare e senza nessuna forma di intermediario che possa disturbare i loro accordi economici privati.

Prestito sociale aggiornato il 21 Marzo 2017

Vai alla home: Finanziamenti Prestiti Online